Cerca
  • APrenderingstudio

Architettura ed arredamento giapponese nella residenza in collina di Tomohiro Hata.

Ci troviamo a Kobe (Giappone) su una collina a Suwayama.


L'architetto locale e il suo Studio hanno progettato questa casa di famiglia in una zona residenziale situata sulle prime alture sopra la città.


La casa originale è stata completamente demolita per liberare il sito e per consentire la realizzazione di una residenza nuova incastonata nel naturale territorio circostante.


Il progetto risultante vede una struttura in metallo che segue l'inclinazione del suolo e, contemporaneamente, si annida tra il verde.


La residenza appare sul lato stradale come una scatola senza finestre, rivestita di metallo ondulato, con solo un frammento di una terrazza visibile lungo la linea del tetto.



La casa eredita le sola fondamenta dalla struttura antecedente.

Questa si trova al di sotto di un ampio tetto inclinato che ha lo scopo di imitare la pendenza del terreno.

Il progetto si chiama "Re-pendenza House" proprio in virtù di questa ragione.

"Questo pendio era stato cambiato per [formare un] paesaggio che allineava le case con la forza per competere per la luce e il vento", ha detto lo studio.

"Abbiamo ripristinato il pendio e il modo in cui l'architettura si annida sul medesimo, allo stesso modo in cui con cui altri animali stabilirebbero un loro rifugio."



Se come prima descritto, la casa sul lato strada sembra una scatola senza finestre, possiamo notare come il tetto a spiovente presenti una lunga serie di lucernari e finestre per l'ingresso della luce naturale.


Sul lato esterno anteriore è prevista una disposizione simile a un'impalcatura di balaustre e gradini costruiti sopra le vecchie fondamenta che fornisce un giardino a terrazze con vista sulla città, protetto dal tetto a strapiombo.



La configurazione interna è stata tipicamente composta in tre zone a pianta aperta, con piattaforme terrazzate. Simulando una serie di scale, l'architetto ha seguito lo stesso concetto dell'esterno ma con uno spazio organizzato.

Espressa richiesta del cliente è stata l'assenza di ringhiere protettive.

Linee minimali e pulite, materiali lignei essenziali caratterizzano lo stile della casa.

Una scelta assolutamente in linea con il progetto e che collima con il desiderio di integrare la casa nella conformazione naturale del territorio.


Ecco le foto degli interni a cura di Toshiyuki Yano.

Buona visione.









128 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti